Ars Vitae


Vai ai contenuti

Menu principale:


Sensazioni Olfattive e Gusto-olfattive

Il Vino > L'Assaggio

L'olfatto Ŕ il senso pi¨ impegnato nell'assaggio in quanto la sua sensibilitÓ Ŕ estremamente pi¨ elevata rispetto a quella degli altri sensi, ed Ŕ l'unico senso capace di percepire e distinguere uno spettro infinito di sensazioni non solo quantitativamente, ma qualitativamente diverse, con una gamma vastissima, sia nell'ambito degli odori piacevoli, che di quelli sgraditi.
Gli altri sensi infatti, sono in genere capaci di cogliere pochi tipi di sensazioni, valutandone la diversa intensitÓ.
Le sensazioni collegate all'olfatto sono quindi le pi¨ importanti ai fini dell'esame di un vino.


Sensazioni Immediate:
Per quanto riguarda la franchezza:
vino netto - pulito - franco - non netto - sporco.
Per quanto riguarda la
finezza:
vino elegante - delicato - fragrante - fine - acuto - pungente - grossolano - difettoso - sgradevole.
Per quanto riguarda le
sensazioni generali:
il vino pu˛ essere giudicato:
vinoso - fruttato - fresco - etereo - gradevole - grossolano - ossidato - maderizzato - difettoso


Sensazioni Finali:
Per quanto riguarda l'equilibrio:
vino equilibrato - armonico - di classe - austero - nobile - neutro - pesante - grossolano - disarmonico.
Per quanto riguarda la
persistenza:
ottima - buona - media - sufficiente - scarsa - insufficiente
Per quanto riguarda i
caratteri di origine:
vino caratteristico
(corrispondente alle caratteristiche di origine) - di stoffa - di razza
Per quanto riguarda l'
invecchiamento:
vino immaturo - giovane - maturo - pronto - affinato - vecchio - decrepito.

Per una pi¨ facile identificazione, le sensazioni olfattive e gusto-olfattive vengono paragonate ad altre analoghe che l'olfatto riceve continuamente da erbe, fiori, frutti, funghi, spezie, da prodotti alimentari o industriali odoriferi il cui riconoscimento e classificazione per analogia siano di semplice riscontro.

NEI VINI BIANCHI, di norma, si possono identificare alcuni degli odori seguenti:
Fiori: di arancio, acacia, giglio, glicine, sambuco, achillea, tiglio, violetta.
Frutti freschi: di mela (renetta o cotogna), limone, pompelmo, banana, ananas.
Frutti secchi: di nocciola, nocciola tostata, mandorla, noce.
Frutti essiccati: di albicocca, pesca, fico.
Erbe o Foglie:
di erba appena tagliata (erbaceo), fieno secco, menta.
Spezie: di vaniglia, anice, chiodi di garofano, coriandolo, ginepro.
Altri: di miele, burro, caffŔ verde, tartufo.

NEI VINI ROSSI, di norma, si possono identificare alcuni degli odori seguenti:
Fiori: di acacia, rosa, violetta, tiglio.
Frutti freschi: di mela (renetta, golden o cotogna), albicocca, pesca, lampone, ciliegia, fragola, ribes.
Frutti secchi: di nocciola, noce, mandorla, nocciola tostata.
Frutti essiccati:
di albicocca, pesca, fico, dattero.
Erbe o Foglie: di fieno tagliato e secco, menta, pino, tabacco, muschio.
Spezie: di vaniglia, liquerizia, timo, pepe, china, ginepro.
Altri: di pelle conciata, cuoio, miele, funghi freschi, funghi essiccati, tartufo, caffŔ verde, caffŔ tostato, cacao, catrame, canfora, acetone, resine varie.









Menu di sezione:


Torna ai contenuti | Torna al menu