Ars Vitae


Vai ai contenuti

Menu principale:


Bra

SpecialitÓ Piemontesi > Formaggi

Marchi del Consorzio per la tutela
del formaggio Bra tenero e Bra duro


Questo formaggio prende il nome dallĺomonima cittÓ situata nella pianura cuneese che ne era in passato il principale mercato. L'area di produzione comprende l'intero territorio della provincia di Cuneo. La zona di stagionatura comprende, oltre allĺintero territorio della provincia di Cuneo, anche il comune di Villafranca Piemonte in provincia di Torino.
Formaggio semigrasso pressato. Il disciplinare di produzione prevede due tipologie: il Bra tenero e quello duro, a seconda della durata del periodo di stagionatura. La pasta Ŕ moderatamente consistente ed elastica ed ha piccolissime occhiature appena visibili e non molto diffuse, nella varietÓ tenera Ŕ di colore bianco o bianco avorio, mentre nella varietÓ dura diviene giallo ocrato imbrunito ed opaco. La crosta esterna si presenta di colore grigio chiaro, elastica, liscia e regolare nel Bra tenero; nel Bra duro, invece, diviene dura, consistente , di colore grigio scuro. Le forme sono cilindriche a facce piane con diametro di 30-40 cm, scalzo leggermente convesso di 7-9 cm ed hanno un peso compreso tra i 6 e gli 8 Kg.
Gradevolmente profumato, al gusto risulta moderatamente piccante e sapido nella varietÓ tenera, mentre quello stagionato Ŕ piccante e fortemente sapido. Viene prodotto con latte vaccino, eventualmente addizionato con una piccola aggiunta di latte ovino e/o caprino, proveniente da una o due mungiture giornaliere.
grasso sulla sostanza secca: minimo 32%.

Se prodotto in periodo estivo nei comuni montani della provincia di Cuneo, prende lĺappellativo di Bra dĺAlpeggio.



Torna ai contenuti | Torna al menu