Ars Vitae


Vai ai contenuti

Menu principale:


Il Rag¨

Archivio Ricette > Preparazioni Varie

C'Ŕ chi lo fa col soffritto di sole cipolle e chi invece nel soffritto mette anche l'aglio, chi considera dogma le quattro ore di cottura e chi insegna a farlo anche in venti minuti.
Ecco quello emiliano-romagnolo: il classico

Ingredienti:

500 gr di carne tritata di manzo e di vitello
(La scuola classica prescriveva 300 gr di filetto di manzo e 200 gr di vitello, tritati a coltello)
100 gr di lardo
1 carota
1 grossa costa di sedano privata dei filamenti
1 cipolla di media grandezza
olio extravergine d'oliva
sale
pepe
100 gr di concentrato di pomodoro
1/2 bicchiere di vino bianco secco


Metti in una casseruola due bicchieri d'olio, con la cipolla la carota ed il sedano triturati con la mezzaluna o a coltello, quando saranno avanti nella cottura ma prima che imbiondiscano, aggiungi il lardo tritato finemente e la carne.
Abbassa il fuoco e fai cuocere per almeno tre quarti d'ora a tagame scoperto, mescolando di tanto in tanto con il cucchiaio di legno.
Trascorso tale tempo, alza la fiamma e irrora con il vino e, dopo qualche secondo, aggiungi il concentrato di pomodoro disciolto in una capiente tazza d'acqua, sale e pepe.
Lascia sobbollire a fuoco minimo per un'ora, un'ora e mezzo; se dovesse asciugarsi troppo aggiungi un p˛ d'acqua calda.




Torna ai contenuti | Torna al menu